L’ESPERIMENTO

Prima del video…

 

Nel novembre 2011 il Ministero della Giustizia della Federazione Russa ha deciso di chiedere aiuto agli altri ministeri per studiare a fondo i sistemi meglio collegati al reale (Polizia, Vigili del Fuoco, Ospedali, Pronto Soccorso) e un aiuto particolare è giunto dal Ministero della Difesa, certo di poter migliorare (attraverso la competizione) la scarsa propensione dei magistrati all’uso rapido ed essenziale dell’elettronica. Si decideva così di operare, a progetto ormai quasi abbandonato, nel modo esattamente contrario a quello preventivato (stimolare gli uomini verso nuovi comportamenti, anziché importare complesse ed a volte persino improponibili metodiche). Così, nell’estate del 2013 tutti i magistrati del Distretto Federale Siberiano di Krasnojarsk venivano invitati a trasferirsi nella zona a sud di Balachtinskij Rajon.
Con un approccio assolutamente senza precedenti, con metodiche che per certi aspetti ricordano taluni percorsi formativi per manager privati, i funzionari hanno partecipato ad un intenso addestramento pratico e teorico dell’esercito, terminato il quale hanno potuto partecipare a quindici giorni ininterrotti di coordinamento tattico nella steppa. Superato il primo comprensibile smarrimento, i magistrati si sono applicati con buona volontà, al punto che gli ufficiali istruttori si sono dichiarati molto soddisfatti. Tutti i magistrati, nessuno escluso, hanno dichiarato d’essersi divertiti moltissimo, pronti a rifare l’esperimento in qualsiasi momento.

I risultati, nei due anni ad oggi intercorsi, sono apparsi decisamente incoraggianti, sia in termini di minor scollamento dalla realtà che di efficienza operativa, puntualità, ed elasticità procedurale. In tutta l’area di  Krasnojarsk le sentenze emesse hanno evidenziato tempi processuali decisamente più ridotti (praticamente dimezzati), un utilizzo notevolmente inferiore di bizantinismi e linguaggi tecnici, e soprattutto (un dato, quest’ultimo, assolutamente inaspettato) una superiore attenzione agli effetti a valle delle decisioni.
Nel settembre 2015 i dati stavano per essere pubblicati, quando l’arresto d’un giudice di Berëzovskij (accusato d’avere introdotto eroina nell’auto d’un mafioso rilasciato per decorrenza dei termini) ha bloccato tutto.

Nel video, alcuni momento dell’addestramento e delle grandi manovre. I pesanti mezzi di terra sono gestiti dai magistrati di Krasnojarsk.