IL PUNTO ESATTO DELL’IVA

image

.

Il gettito d’Iva è stato nel 2014 di 114 miliardi di Euro.

Evasione presunta: circa 40 miliardi d’Euro.

In Italia l’Iva è così stabilita:
– 4% su alimentari/quotidiani/generi di prima necessità;
– 10% su bar, ristoranti, alberghi, recuperi edilizi e taluni alimentari;
– 22% in tutti gli altri casi.

Bene! Che succederebbe se – fatto scomparire il contante – la innalzassimo al 50% su tutti i beni/servizi? Succederebbe che lo Stato incasserebbe fra i 350 e i 400 miliardi.

«Pochi», vien subito da dire. «Al nostro Stato ne servono 840, di miliardi!».

Però… Però…

Però altri miliardi arriverebbero da un innalzarsi dei consumi, perché i padroni (da qui in poi ‘cittadini’ per comodità di linguaggio) non avrebbero più trappole fiscali ad attenderli, non perderebbero tempo in questioni contabili, i soldi “in tasca” sarebbero di fatto tutti loro, non avrebbero più commercialisti da pagare, e in più vedrebbero i loro Conti Fiscali gonfiarsi giorno dopo giorno grazie alle Gabelle di ritorno. Così, a forza di sentirsi liberi e sereni, con un’economia tassata ma che gira rapida come fosse in nero, i cittadini spenderebbero sicuramente di più. E con un’Iva al 50%, i miliardi farebbero alla svelta a salire!

Ma non è questo il punto.

No! Non è per niente questo.

Quando si ragiona partendo dalle “esigenze dello Stato” anziché dalla “realtà dei cittadini”, l’errore è GARANTITO PER PRINCIPIO. Se l’Iva in ingresso sarà di 400 miliardi, allora 400 saranno quelli a disposizione dello Stato. Se invece saranno 600 o 1.000, allora 600 o 1.000 saranno quelli a disposizione.

Ci saranno difficoltà? In altre parole, i servi (da qui in poi ‘politici’ e ‘funzionari’ per comodità di linguaggio) si ritroveranno spaesati? Così spaesati che dovranno cominciare a programmare con cura le spese? Dovranno cioè accumulare pazientemente il denaro per usarlo solo quando c’è? Spostarlo intelligentemente tra i dipartimenti in modo che dieci minuti dopo L’emergenza sia già a disposizione di chi ne ha bisogno? Avere insomma un quadro sempre esatto e tempestivo della situazione?

Ma dai! Certo! Come in tutti i mestieri! Ovvio!

immagini

 

 

 

 

 

Condividi?