NESSUNO PUÒ NASCONDERE IL SUO VOLTO

MASCHERA 01

1 aprile 2015

Chi si interfaccia all’utenza tramite robotica (telefono, dati memorizzati nei computer, video ed altro) parcellizza il lavoro e, distribuendolo su più soggetti, lo priva di un’unica reale e concreta ’faccia’. Delinquere diventa facile come ordinare un furto dividendolo in cento piccole ed innocentissime azioni. È esattamente come per le associazioni a delinquere (vedi post successivo): aumento esponenziale della capacità d’attacco, mantenendo un profilo sempre più basso.

Nel totale disinteresse dei servi (da qui in poi ‘politici’ e ‘funzionari’ per comodità di linguaggio) sono così stati compiuti miliardi di delitti contro il patrimonio, alcuni dei quali talmente colossali che nessun ladro o bandito della terra, neppure disponendo di eserciti, ha mai potuto osare tanto. I call center, quindi, come pure qualsiasi proposta aziendale scritta su internet, debbono sempre mettere a conoscenza dei padroni (da qui in poi ‘cittadini’ per comodità di linguaggio) il nome della città da cui chiamano (o scrivono) e il nome e cognome del capo del personale (garante della deontologia) o, in assenza di quello, del titolare diretto. Ai cittadini non deve interessare né bastare che la voce che chiama si identifichi con una certa sigla,  o che una certa azienda abbia un marchio commerciale universalmente conosciuto, perché la robotica permette di delinquere proprio attraverso sigle e numeri mascheranti la vera faccia; inoltre, in caso di chiara o sospetta truffa, i padroni debbono poter chiamare subito i Carabinieri o la Guardia di Finanza di quella città, facendo il nome del responsabile.

Prosegui

Prosegui

 

 

 

 

 

Condividi?