A TUTTI GLI EUROPARLAMENTARI ITALIANI – 2

OGGETTO – CONFUSIONE ITALIANA A“BREXIT”
E ATTEGGIAMENTI CRIMINALI DELL’EUROPARLAMENTO

. .

PER CONOSCENZA
alle FORZE DELL’ORDINE ITALIANE
ai capigruppo politici del Parlamento e del Senato italiani
ai funzionari del gruppo stampa Europarlamento per lingua
ai funzionari del gruppo stampa Europarlamento per area politica

.

.

              Spett.li Europarlamentari italiani

nell’intervento del 28 giugno scorso il vostro collega Gianni Pittella si è mostrato piuttosto confuso sulle questioni strutturali. Il suo discorso (https://www.youtube.com/watch?v=qWtHfsyazjI) si è infatti articolato:
– in una prima fase senza riferimenti alla solidità delle strutture e ricca di termini emozionali come dialogo, pace, cultura, rispetto, amore, casa, cuore, giovani, macerie, ostaggi, fumo;
– in una seconda fase legata alle debolezze strutturali e ricca d’espressioni come disuguaglianza sociale, guerra tra poveri, mercato che doveva risolvere tutto, finanza surclassante la politica, occulte caste finanziarie, odio, disperazione, ingiustizia.
In pratica, il suo è stato il discorso dell’ingegnere che deplora la vigliaccheria dei ferrovieri che hanno fermato il treno, ma poi passa a spiegare quanto il ponte sia pericolante ed incompleto. Caos totale! E caos, sia chiaro, anche in tutte le vostre menti, perché il simpatico eurodeputato è la norma (1).

Da cosa deriva la vostra criminale confusione? Voi continuate a proteggere una pesantissima ed assurda Lega Anseatica che – guarda caso – è però rispettosissima delle migliaia d’ambasciate e dei tanti altri nobili uffici da Stato Sovrano che la Federazione sopprimerebbe. Perché fate questa cosa folle? Forse per rispettare gli Stati e i loro cittadini? No, lo fate per favorire gli altri servi stipendiati come voi, le altre migliaia d’alti e prestigiosi funzionari, gli altri politici, gli altri costosi personaggi, gli altri Partiti ed Uffici nazionali. Oggi, nello sfaldarsi, la Lega appare a tutti come il country club che è sempre stato, un’organizzazione per ricchi che vogliono diventare sempre più ricchi, e per sfaccendati che passano il tempo a decidere la lunghezza delle zucchine.

L’atroce verità della vostra criminale Europa del “vogliamoci bene e lasciamo tutto com’è” è che nessuno uscirà mai da niente, perché niente avete creato. Se aveste costruito una Federazione, oggi l’esercito di stanza in Inghilterra sarebbe in attesa dei vostri ordini, e nessuno penserebbe ad andarsene. Primo, perché l’acciaio fa sempre male. Secondo, perché ad una simile organizzazione il denaro interessa solo per la quota che le è dovuta.

Una vostra collega m’ha personalmente dichiarato che, se davvero voleste, potreste fare la Federazione in una settimana. Se è vero, o siete pazzi, o siete bimbi, o siete criminali. Tenete presente che se vi ritroverete Dio non voglia a Norimberga2, sarete anche accusati d’avere intenzionalmente tenuto fuori dall’UE gli Stati non europei per favorire le mire espansionistiche di altri. Se questo sarà dimostrato (chissà quante carte e messaggi verranno utili), chi mai potrà salvarvi? Cosa direte ai giudici: «Era una questione lessicale»?! Oppure: «Bombardamenti a parte, abbiamo preferito evitare ogni apertura nel Nord Africa perché – Stato dopo Stato – pure gli israeliani e i palestinesi avrebbero finito col chiederci di far parte della Federazione. Così, sotto il controllo dell’esercito unico federale, i loro confini interni – merci forse a parte – avrebbero perso di significato, e la gente sarebbe stata libera di circolare su un’area immensa»?! Eh?! Cosa?!

Nel ricordarvi che in questo momento la Farnesina sta ad esempio (folle esempio, pazzo esempio) lavorando per risolvere situazioni che i pari grado degli altri Stati del Club. potrebbero non approvare o addirittura osteggiare, vi rimando come scolari che fanno molta fatica alla banale pagina di Seconda Linea, nata in dieci minuti di consultazione internet, preparata in un solo giorno, utile però a chi non capisce ancora l’ABC dopo decenni di sforzi:. http://secondalinea.org/riforma-strutturale-2/stati-uniti-deuropa-e-mediterraneo/. Per chi avesse perso il precedente scritto, il link è http://secondalinea.org/a-tutti-gli-europarlamentari-italiani/

Non ha importanza “quanto grande” sarà e “fin dove” arriverà la Federazione, perché, visto che col cellulare in mano, ognuno di noi riesce a parlare più rapidamente con chi sta dall’altra parte del mondo che col vicino di casa, ai popoli servono ormai gli STATI UNITI DEL MONDO, cioè un’altra banale Federazione basata su “1” Esercito, “N” monete ed “N” Amministrazioni. Questa sì che sarà in grado di liberare le masse abbattendo i costi! Questa sì che manterrà la pace perché rispettosa di monete, amministrazioni, leggi, costumi, dazi, tasse locali, eccetera. Questa sì che sarà la soluzione! Ma, ovviamente, l’esercito sarà uno, e quindi la base.una, il ferro uno, e il fuoco uno! Poi, lassù, al centesimo piano, ci potranno anche stare i milioni di simpatici professori felicemente sganciati dalla realtà.

Non andate in vacanza, Europarlamentari italiani! Datevi da fare! Dovete creare la Federazione – IL COMANDO – molto rapidamente! Siete pochi, è vero, ma poco lievito fermenta la massa. Coraggio!

. . . . .Claudio Bettinelli – Cremona

  1. Il vostro collega Pittella ha anche avanzato (o ripetuto) la proposta dell’elezione diretta del Presidente della Commissione Europea. Questa proposta ha avuto il merito di dare un sapore politico al vostro country club, ma ha anche sparso ulteriore confusione: «Questo Presidente sarà l’equivalente di Putin, il pari grado di Obama, o un politico che passerà le sue giornate a mettere d’accordo tutto e tutti? Il country club resterà ancora l’allegro ritrovo degli allegri compagni, o diventerà un’organizzazione non più aperta ai quattro venti? Questo Presidente sarà l’ennesimo ed ossessivo “costruire dal tetto”, o l’Europarlamento avrà capito il modus operandi di buon senso?»Questa proposta dovrete quindi chiarircela, e con parole semplici; ma resta ovvio che se occorrono vent’anni per ogni incerto passo, per arrivare all’agile Federazione ci vorrà un tempo infinito! E soprattutto, se l’impostazione sarà ancora una volta errata (dal tetto, sempre dal tetto, ogni volta dal tetto), ci vorranno altri morti. Oggi siamo già ad alcune centinaia di migliaia…
 
Posted in LE MIE OPINIONI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *